Guadagnare con il SEO superando la concorrenza!

0
seo
seo

Se hai deciso di far soldi con internet grazie ad un blog, prima o poi dovrai affrontare la concorrenza, coloro che sono più avanti di te nei risultati di ricerca, quello che devi fare è: Fare SEO.

Faccio un esempio: se dovete promuovere un prodotto per la cura dell’acne, cercherete sicuramente di posizionarvi nei motori di ricerca nelle prime posizioni per parole chiave come “prodotti anti acne”, “curare i brufoli”, “cure per acne”, etc.

Ovviamente il vostro concorrente cercherà di ottenere un buon posizionamento per le stesse parole chiave per vendere più prodotti di quanti ne vendete voi.

Come fare ad essere sempre una posizione più in alto nelle serp?

Mettiamoci nell’ipotesi di lavoro di essere pari in quanto a ottimizzazione seo on page. Per prodotti del genere le possibilità di ottenere link da blog o da social network, se non li inseriamo noi stessi, sono praticamente nulle; tutto sta quindi nell’osservare i link del sito concorrente anche con gli strumenti free per l’analisi dei backlinks della concorrenza di cui ho già parlato in precedenza, e di attuare strategie di link building tali da rendere la nostra link popularity più alta.
Vediamo quindi quali sono i consigli per superare i concorrenti che ci dà Brandon Hopkins in un guest post sul seo blog di un famoso esperto di seo e di internet marketing, Michael Gray detto Graywolf, di cui vi propongo una libera traduzione:

  1. fai quello che fanno i tuoi concorrenti: se pagano per essere inseriti nelle directory più prestigiose come la directory di Yahoo, fallo anche tu; la logica è che se uno è disposto a pagare per l’inserimento in una directory, evidentemente ci sono soldi da fare in quel mercato, e che per sopravanzare i tuoi concorrenti devi avere almeno quello che hanno loro;
  2. cerca di ottenere tutti i link che puoi, senza farti troppi problemi sulla loro qualità: link da twitter, da commenti nei blog, dalle pagine del tuo profilo nei forum, etc; la quantità può bastare in certi casi a farti posizionare ai primi posti per parole chiave che ti faranno guadagnare online;
  3. dopo che ti sei creato le basi con tanti link di bass qualità, comincia a cercare dove il tuo concorrente prende i link di qualità: quelli cioè che sono in pagine con autorità su argomenti relativi alla tua nicchia di mercato,con alto pagerank e pochi link in uscita; se possibile fai inserire un link su quelle pagine anche al tuo sito; nel post che ho linkato l’autore analizzando una delle serp più competitive del web, quella del viag*a, ha notato come un sito con 4000 backlink fosse posizionato meglio di uno che ne aveva 6 volte tanti, era più anziano di un anno, aveva un page rank maggiore, concludendo che il migliore posizionamento era dovuto alla qualità delle pagine che lo linkavano;
  4. se non riesci a ottenere link di qualità createli: anche perchè comprarli, oltre a farti penalizzare da Google, può costare tanto; come crearli? crea dei blog su piattaforme gratuite su argomenti correlati al tuo sito principale che ti fa guadagnare su internet, inserisci articoli brevi ma pertinenti; dopo che questi blog satellite sono ben indicizzati, collegali al sito principale, meglio se all’interno del testo degli articoli più attinenti.

Spiego meglio il quarto punto con un esempio che si ricollega all’esempio che ho fatto all’inizio del post, e cioè la vendita di prodotti per la cura dell’acne: in questo caso la soluzione migliore è di creare un blog sulla medicina in generale o sulle malattie della pelle, scrivere diversi articoli sull’argomento e inserire poi i link al sito dove vendete il prodotto, all’interno di uno o più post.

Tutto questo naturalmente vale se volete superare il posizionamento nei motori di ricerca dei vostri concorrenti e se volete veramente fare soldi online.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.