Google e gli algoritmi Web Spam

0

googleAll’inizio dello scorso aprile Matt Cutts, ingegnere che si occupa di combattere il webspam in Google, aveva annunciato un rinnovamento degli algoritmi nel celebre motore di ricerca per evitare il dilagarsi dei web spam. Si tratta di un fenomeno molto diffuso che, come ha ricordato lo stesso Cutts, è punito anche in base ad una normativa europea.

L’ULTIMO MONITO DI GOOGLE

Il grande successo del web e la consultazione quotidiana di Google da parte di miliardi persone hanno contribuito alla diffusione del fenomeno del web spam. Si tratta, in sostanza, di aziende e – in generale – di siti web che cercano un buon posizionamento in Google e che, pur di ottenerlo, utilizzano un numero eccessivo di parole chiave e di link mirati alla pubblicità di un’azienda, di un sito o di un’attività e-commerce.

Alla luce di questo fenomeno, ormai dilagante, i manager di Mountain View hanno ben pensato di alterare gli algoritmi che definiscono e generano i posizionamenti di un sito web sul più importante motore di ricerca al mondo al fine di penalizzare quei siti che fanno abuso di link e parole chiave. L’obiettivo di Google, dunque, è quello di penalizzare chi realizza contenuti di bassa qualità per i propri siti internet o chi ne realizza quantità eccessive con il solo scopo di ottenere un buon posizionamento.

A questo proposito, quindi, Google si schiera a favore di chi realizza contenuti di alta qualità, senza strafare con parole chiave e link.

I CONSIGLI DI GOOGLE PER OTTENERE UN BUON POSIZIONAMENTO

Alla luce dell’ultimo update di Google, quindi, si ridefiniscono i parametri dei professionisti nel mondo del seo che, più di prima, dovranno essere attenti alla qualità del proprio lavoro. Per evitare di essere penalizzati nel posizionamento, inoltre, è importante curare la qualità dei contenuti di un sito, rileggerli più volte ed eliminare l’uso meccanico di parole chiave e di ripetizioni inutili.

Un buon seo, di conseguenza, dovrà curare molteplici aspetti del proprio contenuto che variano dalla qualità delle informazioni fornite dal sito all’utilità delle stesse per un lettore. E’ importante, inoltre, sapere che non è necessario inserire numerosi link, ma anche pochi link di buona qualità, all’interno di uno spazio web opportuno, possono essere sufficienti ai fini di un buon posizionamento in Google.

Per organizzare al meglio un sito web, poi, sarebbe opportuno creare un mini-calendario sul quale annotare gli aggiornamenti che, di volta in volta, si possono inserire nel sito. Questo lavoro è molto importante in quanto consente di dare al sito una linea guida e di fornire al lettore delle notizie che saranno utili proprio nel momento in cui vengono pubblicare.

GOOGLE E IL FUTURO DEL MONDO SEO

Google, quindi, ha lanciato un monito al mondo del seo per sottolineare l’esigenza di creare siti di buona qualità, forniti di contenuti eccellenti realizzati da web agency specializzate. Per trovare una buona web agency, poi, è opportuno valutare i clienti di quest’ultima e, in base alla loro importanza, giudicare il lavoro dell’agenzia.

Il mondo del seo, quindi, non è in pericolo di vita ma Google esige che si perfezioni sempre di più.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.