Come Guadagnare vendendo un corso SEO?

0

Corso seo

VENDERE UN CORSO SEO OGGI RAPPRESENTA UNA FONTE DI GUADAGNO BILATERALE

Il lavoro del SEO è un mestiere altamente tecnico. Il presupposto principale è quello di studiare, informarsi e mettere in pratica sul web le proprie competenze ottimizzando i motori di ricerca e il cosiddetto traffico organico. Questo permette un guadagno sia per chi offre il proprio sapere, sia per chi lo ricerca.

Il SEO capisce quali sono i segnali di posizionamento del motore di ricerca e sa sfruttarli al meglio. Per trarne profitto. Se si è particolarmente bravi si può guadagnare molto, a partire dai circuiti di affiliazione, con partnership dirette (o revenue share), oppure vendendo direttamente i propri prodotti.

Oggi la figura del consulente SEO è molto ricercata. Di certo egli non fa un sito, ma si adopera affinché questo acquisti spessore, attraverso la massima visibilità, con le giuste informazioni, il lessico più appropriato per attrarre e conquistare quanta più gente possibile sul web.
E’ un lavoro di precisione, competenze specifiche e di logica. E prevede in primis la conoscenza del mercato, del cliente, dunque delle strategie di marketing.

E’ chiaro, quindi, che guadagnare vendendo un corso su argomenti come il posizionamento – come questo su https://jfactor.it/ – è possibile. Quasi scontato. Basti pensare al gran numero di interessati: manager (in particolar modo i responsabili delle aree tecniche), tecnici di ogni sorta, capi d’azienda (che inevitabilmente sentiranno parlare dei corsi SEO per aumentare i profitti della propria azienda), bloggers…

Quanto si può guadagnare?

In Italia un SEO può guadagnare dai 1.000 ai 10.000 euro al mese. Certamente questo dipende dai lavori che porta aventi. Possono essere in affiliazioni, sotto contratto, oppure gestiti per conto proprio. In media uni specialist (senior) parte da 2.000 euro al mese, ma in giro si possono trovare anche freelance bravi con guadagni consistenti.

Guadagnare con un corso SEO potrebbe anche sembrare la soluzione più comoda, perchè lo si fa stando a casa, seduti davanti al monitor. Più le competenze saranno specifiche e vaste, più lo studio delle strategie di marketing e delle dinamiche del web sarà approfondito, più si avranno introiti consistenti. Non si tratta di un lavoro di serie B, tipico del tuttofare informatico, ma di una vera e propria professione.

Una delle professioni web oggi più gettonata e richiesta dal mondo digitale.

Come suddetto il SEO richiede competenze trasversali, ed è per questo che è necessario un corso di consulenza capace di insegnare a destreggiarsi nel mare magno del web.

Studiare il SEO con professionalità

Vi sono SEO espertissimi, molto tecnici, strettamente legati all’ambito dell’informatica e  alla comunicazione e alla semiotica. E proprio questi ultimi stanno man mano guadagnando sempre più terreno. Questo perché al di là dell’aspetto più tecnico è importante lavorare pure sulla qualità, dunque sulla comunicazione. In altre parole bisogna saper scrivere bene. In particolar modo oggi, con l’evoluzione di Google e delle ricerche dei vari utenti, sempre più per parole chiave.

Lo studio è una costante, poiché gli algoritmi sono sempre in fase di aggiornamento. Quindi, più si vuol guadagnare più si deve essere aggiornati e preparati.
Un ricavo cospicuo, poi, è dato anche dalla capacità di sporcarsi le mani con siti, blog e affini. Esperire sul web, per un SEO, è necessario. Bisogna sperimentare, provare e riprovare. Gli argomenti e i settori sono tanti e variegati. Un giusto posizionamento non sarà di certo frutto di un colpo di fortuna improvviso.

Un corso SEO rappresenterà una fonte di guadagno, dunque, ma tutto dipende da quel che si mette in campo. Quanto poi alla tipologia di contratto, ci sono esperti  che lavorano come freelance, con una partita IVA e professionisti che si strutturano all’interno di un’azienda, SEO che lavorano e guadagnano “incorporati” a qualcuno. Chiaramente questo può variare lo stipendio. Così come l’esperienza: incide significativamente, allo stesso modo del contratto.

Il lavoro da SEO come dipendente

All’interno di un’azienda strutturata, un SEO con poca esperienza può ricevere uno stipendio annuale che varia dai 19.000 ai 24.000 euro lordi. Per quanto riguarda i professionisti, i SEO senior, con una certa esperienza (almeno di 3 anni) alle spalle, si può parlare anche di oltre i 30.000 euro lordi all’anno.
I freelance invece fanno capitolo a sé. Tutto dipende dal tipo di progetto affidato loro, dalla disponibilità dell’azienda e da quanto questa investa nella sua figura.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.