I 5 migliori wallet per criptovalute

0

Chiunque abbia a che fare con le criptovalute ha bisogno di un posto sicuro dove conservarli. Trattandosi di monete virtuali non è possibile depositarle in banca, né lasciarli all’interno del proprio pc, perché sarebbe molto facile per un hacker accedere al sistema e rubare i codici delle criptovalute. Per acquistare e vendere criptovalute in sicurezza è necessario aprire un wallet.

I wallet sono dei portafogli virtuali, dei programmi messi a disposizione dalle aziende del settore, spesso collegate alle attività di mining, che offrono un luogo sicuro e protetto da elevati standard di sicurezza. La maggior parte dei wallet forniscono agli utenti anche una app per i dispositivi mobili, per controllare in qualsiasi momento il proprio portafoglio digitale.

Bitcoin Core

Bitcoin Core è il wallet ufficiale per i Bitcoin, ed è disponibile per Windows, Mac e Linux. Si tratta di un client Full Node, che significa che una volta attivato scarica la versione aggiornata della Blockchain e si connette automaticamente agli altri nodi. Successivamente continuerà a scaricare ed elaborare i dati sulle transazioni in Bitcoin, senza nessun intervento da parte dell’utente.

Un vantaggio di questo wallet è l’elevato livello di anonimato, infatti è molto più difficile collegare un indirizzo di pagamento in Bitcoin alla propria identità rispetto agli altri wallet disponibili. Bicoin Core funziona attraverso la rete anonima Tor, perciò quasi impossibile collegarsi al wallet e risalire al proprio indirizzo IP, garantendo quindi una privacy assoluta.

Nel caso in cui occorressero maggiori informazioni sul mondo dei Bitcoin, in rete si troverà facilmente una valida guida. Comprare Bitcoin sarà, quindi, sicuro sia in termini di investimento che di conservazione nel digital wallet.

Rippex

Ripple è una delle prime cinque criptovalute in termini di capitalizzazione, tuttavia nonostante sia stata progettata per facilitare le transazioni tra le banche, molte persone utilizzano questa criptovaluta per gli investimenti finanziari e i pagamenti online. A differenza delle altre criptovalute più popolari come i Bitcoin, il client ufficiale non è più gestito dai creatori originali.

Fortunatamente la comunità di sviluppatori ha continuato a mantenere la rete, che oggi si chiama per l’appunto Rippex. Oltre ad essere apparentemente l’unico wallet disponibile per Ripple, Rippex è anche estremamente facile da configurare. Una volta attivato il sistema genera una chiave segreta, con la quale è possibile ripristinare il wallet nel caso dovesse succedere qualcosa.

Electrum

Electrum è un wallet attivo sin dal 2011 e funziona con Windows, Mac e Linux. È uno dei wallet più popolari, grazie al fatto che anziché scaricare l’intera Blockchain, si collega in modo sicuro agli altri server per verificare il saldo delle proprie criptovalute ed elaborare i pagamenti. Ciò significa che è possibile configurarlo in pochi minuti, inoltre occupa pochissimo spazio sul disco rigido.

Quando si avvia il programma per la prima volta viene generato automaticamente un codice casuale di 12 parole, dal quale derivano tutte le chiavi necessarie per spendere e ricevere Bitcoin e le altre criptovalute. Electrum mostra il codice sorgente soltanto mentre si crea il wallet. Quindi se si perdono i dati d’accesso bisogna provvedere a una nuova installazione del wallet.

Jaxx

Jaxx è stato sviluppato per la prima volta nel 2014 e può essere usato non solo come portafoglio di Bitcoin, ma anche come app in grado di memorizzare più criptovalute come Litecoin, Dash, Ethereum e Bitcoin Cash. Purtroppo Jaxx per il momento non supporta Ripple, tuttavia gli sviluppatori hanno fatto sapere che a breve potrebbe essere inclusa anche questa moneta virtuale.

L’interfaccia grafica è abbastanza semplice, inoltre si può passare rapidamente da una sezione all’altra del wallet e per esempio verificare il saldo o effettuare altre operazioni. Jaxx integra anche il supporto a Shapeshift, un sistema che permette di scambiare rapidamente i saldi crittografici, per convertire una criptovaluta in un’altra in pochissimi secondi.

Exodus

Exodus è un wallet compatibile con diverse criptovalute e altri asset, quindi può contenere sia vari tipi di monete virtuali che di altri prodotti scambiabili in rete. Il procedimento d’installazione è piuttosto semplice, basta scaricare il programma e avviarlo, dopodiché Exodus fornisce una chiave crittografica composta da 12 parole, che bisogna annotarsi da qualche parte e usare per ripristinare il proprio portafoglio virtuale in caso di necessità.

Una volta terminata l’installazione Exodus consente di scegliere una password personale per proteggere il proprio wallet. Tutte le risorse digitali presenti nel portafoglio virtuale vengono mostrate in un grafico a torta, facile da usare e da consultare. A differenza degli altri wallet con Exodus è possibile personalizzare l’interfaccia grafica in base alle proprie esigenze.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.